Roma06 83542796
Frosinone0775 961197

Il nuovo progetto Conbots è rivolto ai bambini ed ha lo scopo di facilitare l’apprendimento motorio in una nuova interazione tra uomo e macchina, affiancandosi al maestro tradizionale.

Recentemente sono stati assegnati gli Innovation Awards del Consumer Electronics Show di Las Vegas. Tre gli italiani premiati.

La compagnia giapponese Square Enix è convinta che i videogiochi in streaming sono destinati ad affermarsi sempre di più nel corso dei prossimi cinque anni, soprattutto grazie all'avvento della connessione 5G.

Gli oggetti del futuro possono compiere moltissime operazioni, sono sempre più intelligenti e dotati sempre di più di funzioni legate all’Intelligenza Artificiale.

Due nuovi brevetti ci indicano la strada che Apple vuole intraprendere nell’ambito della realtà virtuale e aumentata.

In attesa delle nuove console di Sony e Microsoft, le grandi piattaforme stanno lanciando abbonamenti con più titoli in streaming in stile Netflix.

Un report di Klecha & Co. prevede un boom nel mercato della realtà virtuale nel mondo aziendale pari a 160 miliardi di dollari. Entro il 2023 l’investimento sarà tre volte la spesa dei consumatori.

A Bologna nasce Vrums, Virtual Reality Rooms Italia, il primo centro per la promozione, fruizione e studio della realtà virtuale.

La pelle del futuro è hi-tech, flessibile, senza batterie, capace di trasmettere in wireless la sensazione del tatto, in modo da rendere più immersive le esperienze di realtà virtuale e aumentata.

La realtà virtuale potrebbe permettere ai giovani studenti di vivere delle esperienze immersive in scenari ricostruiti che renderanno più semplice l’apprendimento di molte nozioni di varie materie come storia, geografia e scienze. Si tratta di un progetto innovativo che potrebbe modificare radicalmente la didattica del futuro.

Con DreamWalker Microsoft sta cercando di trasformare il nostro modo di interagire con l’ambiente che ci circonda, facendo immergere gli utenti in una realtà virtuale che si sostituisce integralmente a quella normale mentre ci si muove.

Lo scorso 15 ottobre è stata presentata dall’Università di Siena la prima app realmente immersiva per formare i lavoratori sulla sicurezza.

Richiesta informazioni

Se desideri ulteriori informazioni scrivile nel form sottostante.