Roma06 83542796
Frosinone0775 961197

La realtà virtuale è utile per combattere lo stress derivante dalla chemioterapia

Il nuovo rimedio è stato sperimentato con risultati molto incoraggianti all’Ospedale Pascale di Napoli.

 

La chemioterapia normalmente comporta un grande stress per i pazienti in cura e proprio per questo motivo i ricercatori dell’Ospedale Pascale di Napoli hanno sperimentato l’utilizzo della realtà virtuale su 94 donne in cura per combattere il tumore al seno.

Lo studio è stato condotto dal docente del dipartimento di Biotecnologie mediche dell'Università di Siena e direttore dello Sbarro Health Research Organization di Philadelphia, Antonio Giordano, e dal ricercatore dell’Università La Sapienza di Roma, Andrea Chirico, con l’ausilio di un team internazionale composto da vari studiosi. Una volta ultimata la ricerca è apparsa sul Journal of Cellular Physiology.

Le donne che hanno partecipato alla sperimentazione sono state sottoposte ad alcuni test per misurare i livelli di stress prima e dopo la sessione di chemioterapia. Alcune di queste donne hanno indossato dei visori per la realtà virtuale (VR), un altro gruppo ha ascoltato la musica, mentre un ultimo gruppo non ha ricevuto alcun tipo di supporto esterno. 

Le donne che hanno utilizzato il visore si sono ritrovate virtualmente su un’isola deserta, in un’ambientazione estremamente realistica che ha fatto abbassare il livello di ansia e di stress dovuto alle cure. Antonio Giordano ha spiegato che le cure vengono spesso vissute con grande sofferenza e ansia e che questo influisce direttamente sull’efficacia dei farmaci stessi. Andrea Chirico ha poi sottolineato che proprio per questi motivi è necessario aprire la strada a degli studi scientifici che replicando i risultati dell’esperimento possano far comprendere meglio le potenzialità di questi nuovi strumenti. La realtà virtuale, quindi, potrebbe realmente contribuire a risolvere un grave problema della società odierna, alleviando l’ansia e la sofferenza dei malati di tumore.

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Query Database